Piante antizanzare: ecco quali sono le più efficaci

Per molti di noi l’estate è la stagione più attesa e più amata, ma con il suo ritorno, insieme a sole, caldo e vita all’aria aperta, ritornano anche loro: le zanzare.

Ogni anno, in questo periodo, ci ritroviamo a combattere contro questi fastidiosi nemici che, purtroppo, spesso riescono a rovinarci piacevoli giornate e serate in compagnia.

Come sappiamo, le zanzare prosperano soprattutto nelle zone verdi, ricche di umidità e di vegetazione, per cui ad esserne maggiormente colpiti sono coloro che vivono in campagna o in una casa con giardino. Quello che però forse non tutti sanno, è che proprio dalle piante può arrivare un valido aiuto nel tenere lontani questi insetti.

Esistono, infatti, piante antizanzare molto efficaci che funzionano come repellenti naturali e in questa piccola guida vi diciamo quali sono.

Piante antizanzare

Lotta alle zanzare: da madre natura la soluzione 

Tra i rimedi naturali contro le zanzare, uno dei più utilizzati consiste nel coltivare piante antizanzare in balcone e in giardino

Si tratta soprattutto di piante perenni che fioriscono nel periodo estivo e che, a causa del loro odore intenso, risultano particolarmente sgradite alle zanzare, sortendo così l’effetto di tenerle lontane.

Quasi tutte richiedono poche semplici cure e, generalmente, hanno bisogno di una buona esposizione al sole e di un clima mite. 

L'unica raccomandazione importante - nella coltivazione delle piante antizanzare e non solo - è: fate attenzione ai ristagni idrici che, oltre a risultare nocivi per la pianta, sono il luogo prediletto dalle zanzare per riprodursi.

Molte piante antizanzare hanno dimensioni contenute e possono essere facilmente coltivate in vaso: il nostro consiglio è di posizionarle sul balcone e sui davanzali delle finestre, fino a creare una vera e propria barriera naturale contro le zanzare.

Piante antizanzare: quali sono le migliori?

Ora vediamo quali sono le piante antizanzare più efficaci.

Geranio 

Piante antizanzare - Geranio

Facili da coltivare, belli e colorati, i gerani sono perfetti come pianta ornamentale e anche un ottimo repellente antizanzare. Il Pelargonium Odoratissimum, o “geranio odoroso”, emana infatti un profumo pungente di citronella e limone, capace di tenere lontane anche le zanzare più agguerrite. Fioriscono tra la primavera e l’inizio dell’estate e per crescere bene hanno bisogno di un’esposizione a mezz’ombra.

 

Monarda 

Piante antizanzare - Monarda

Tra le tante specie di monarda, la Monarda Didyma produce fiori rossi dal profumo intenso, simile a quello del bergamotto, che attirano insetti amici, come api e farfalle e respingono invece le zanzare. Appartenente alla famiglia delle Lamiacee e originaria dell’America del nord, la monarda è una pianta perenne molto resistente e facile da curare: avrà bisogno di sole e terreno asciutto. Una volta essiccati e messi dentro un sacchetto di cotone, i fiori di monarda possono anche essere usati come profumatori per armadi.

Catalpa 

Piante antizanzare - Catalpa

Da maggio a luglio, la catalpa produce appariscenti fiori bianchi che renderanno bellissimo il vostro giardino e non solo: se avete un ampio spazio la catalpa è la pianta antizanzare che fa per voi. Si tratta infatti di un arbusto che può arrivare a 4/5 metri di altezza e la cui azione repellente si estende per un raggio che è circa il doppio della sua chioma. Le sue foglie contengono una particolare sostanza chiamata “catalpolo”, impercettibile all’olfatto umano, ma nociva per gli insetti.

Catambra 

Piante antizanzare - Catambra

Grazie a un contenuto di catalpolo quattro volte superiore alle altre piante della sua specie, la catambra è considerata la pianta antizanzare per eccellenza. Se coltivata in giardino, può arrivare fino a 3 metri di altezza, ma si trova anche in formati più piccoli, adatti come piante d’appartamento. Non richiede particolare manutenzione e non fiorisce. Originarie dell’America Boreale, le piante originali di catambra sono protette da brevetto europeo e sono riconoscibili da un’etichetta codificata sulla chioma e da un timbro indelebile impresso sul fusto.

Citronella 

Piante antizanzare - Citronella

Foglie di un bel verde intenso, forte profumo di limone, la citronella è un vero must have in fatto di antizanzare, non a caso è da questa pianta che vengono estratti gli olii essenziali per le famose candele, che nelle sere d’estate ci aiutano a tenere lontani gli insetti.
Originaria dell’Asia meridionale, la citronella è molto resistente e si adatta bene anche alle nostre temperature. Ha bisogno di tanto sole e di acqua all’incirca una volta a settimana. Può raggiungere il metro d'altezza, per cui se volete coltivarla in vaso, assicuratevi di avere abbastanza spazio.

Lavanda 

Piante antizanzare - Lavanda

Amatissima per le meravigliose fioriture e per il suo profumo fresco e delicato, la lavanda risulta invece molto sgradita alle zanzare. Tra le varietà più profumate e quindi dall’effetto repellente più efficace, possiamo citare la Lavandula Angustifolia, o lavanda officinale, e la Lavandula Hybrida, nota anche come “lavandin”. Elegante e raffinata, questa pianta ha bisogno di molto sole e può essere coltivata sia in giardino che in vaso. Posizionatela in abbondanza lungo i davanzali e di fianco a porte e porte finestre: porterà tra le mura domestiche un delicato e fresco aroma e contribuirà a tenere lontani gli insetti. Inoltre, dopo averla essiccata, potete dilettarvi nel comporre mazzetti o fusi da utilizzare per profumare cassetti e biancheria.

Calendula 

Piante antizanzare - Calendula

Originaria dell’Europa meridionale e appartenente alla famiglia delle Asteracee, la calendula è coltivata principalmente come pianta decorativa. Spesso però, viene anche piantata nell’orto insieme alle verdure, perché i suoi fiori producono un odore molto intenso che tiene lontane non soltanto le zanzare, ma anche altri insetti e parassiti, preservando così le piante vicine. Dalle abbondanti e accese fioriture in tonalità che vanno dall’oro al rosso, passando per l’arancione, la calendula è una pianta più che altro da esterno che ha bisogno di un’esposizione in pieno sole.

Pianta dell'incenso 

Piante antizanzare - Falso incenso

La Plectranthus Colloide o “falso incenso” è una piantina ornamentale sempreverde, con foglie verdi punteggiate di bianco. È chiamata così perché emana un odore molto simile a quello dell’incenso che respinge le zanzare. Appartiene alla famiglia delle Labiate e proviene da zone tropicali, per cui ha bisogno di temperature miti e va protetta durante le gelate invernali.

 

 

 

Erba gatta 

Piante antizanzare - Erba gatta

Dagli effetti benefici per i nostri amici a quattro zampe, non tutti sanno che l’erba gatta è anche un valido alleato contro le zanzare e altri insetti infestanti. È una pianta perenne e rustica, con una fioritura a lunghi ciuffi e non ha bisogno di cure particolari. Scegliete una posizione riparata, poiché l'odore dell'erba gatta, sebbene sia molto forte, non è persistente e può essere allontanato anche da una semplice folata di vento. Per sprigionarne l’aroma e aumentare così il suo potere repellente, ricordatevi ogni tanto di strofinarle le foglie.

Piante aromatiche 

Piante antizanzare - aromatiche

Basilico, rosmarino e menta sono le più efficaci piante antizanzare tra le erbe aromatiche. Presenti in tutte le case e usate per lo più in cucina, se posizionate bene l’una vicino all’altra vi aiuteranno a creare una barriera naturale contro questi fastidiosi insetti.

 

 

 

Antizanzare: quando le piante non bastano

E se le piante non fossero sufficienti? Se il nostro “arsenale” antizanzare avesse bisogno di qualche aiuto in più, in commercio esistono prodotti molto efficaci, sia naturali che chimici.

L'effetto repellente delle piante antizanzare costituisce purtroppo una soluzione temporanea, poiché si limita ad allontanarle. Al contrario, gli insetticidi eliminano il problema uccidendole. 
(Per ulteriori chiarimenti, della differenza tra repellenti e insetticidi vi avevamo parlato qui.)

Esistono tuttavia insetticidi naturali come quelli a base di piretro, che hanno come principio attivo la piretrina, una sostanza ricavata dal Chrysanthemum Cinerariaefolium: questo fiore, coltivato fin dall’antichità, una volta essiccato e macinato, produceva una polvere che veniva diluita e irrorata sulle piante per combattere gli insetti.
Si tratta di un prodotto molto utile anche per orto e frutteti, ma va usato con attenzione poiché, oltre a zanzare e parassiti, può uccidere anche insetti utili, come api e coccinelle.

Anche tra gli insetticidi liquidi possiamo trovare prodotti a basso impatto ambientale, efficaci contro le zanzare, ma che non contengono solventi chimici e che possono essere dunque utilizzati negli ambienti interni, oltre che esterni.

Avete in programma una cena in terrazza con gli amici o un pic-nic in giardino? Per un’azione antizanzare che copra un’ampia zona, vi consigliamo una macchina portatile cattura zanzare. Si tratta di un fornelletto con una bomboletta di gas butano che sprigiona l'energia necessaria a riscaldare una speciale piastrina insetticida, specifica per gli ambienti esterni.
Anche con i bastoncini repellenti si possono coprire vaste aree, sono molto facili da usare e non emanano cattivo odore.

Oltre alle famose candele alla citronella, esistono in commercio candele insetticide la cui cera, totalmente priva di odori, una volta disciolta emana un principio attivo che crea una barriera invalicabile per le zanzare

Se vivete in una zona particolarmente umida, potete combattere il problema alla radice servendovi di compresse insetticida: vi basterà distribuirle nei ristagni d'acqua, dove generalmente risiedono le larve.

Come ultima soluzione, se proprio non si può fare a meno di ricorrere a prodotti chimici più invasivi, possiamo avvalerci del classico insetticida spray, in grado di creare una barriera antizanzare per alcune ore, oppure di un prodotto ancora più forte come un insetticida liquido concentrato, dall'azione rapida ed efficace già dopo pochi minuti dal trattamento ed effetti che permangono fino a tre settimane.

Altre dritte sui prodotti antizanzare? Le trovate in questo articolo.

 

Bene, ora non vi resta che scegliere la soluzione più adatta per voi e godervi un’estate al riparo dalle zanzare.


Lascia un commento

Attenzione! I Commenti verranno valutati prima di essere approvati e pubblicati