Estate e irrigazione piante: quale sistema scegliere

In estate, una corretta e costante irrigazione diventa fondamentale per la sopravvivenza delle nostre piante.

A seconda della varietà a cui appartiene, del vaso e del terreno, dell’esposizione e della stagione, ogni pianta ha un diverso fabbisogno d’acqua: ad alcune basta il minimo indispensabile, come piante grasse e succulente, altre invece, specie nel periodo estivo, devono essere irrigate con costanza.

Quando si tratta di innaffiare, spesso è difficile agire nel modo giusto. Tralasciando i casi in cui si esagera e si provocano dannosi ristagni idrici, l’estate è la stagione in cui più di tutte si rischia di non dare abbastanza acqua.

Come capire dunque quando le nostre piante hanno sete?

  • Toccate le foglie: se al tatto risultano fresche, significa che la pianta è idratata a sufficienza.
  • Tastate il terreno: penetrate con le dita nello strato di terriccio e verificatene l’umidità.
  • Guardatele bene: una pianta assetata può presentare fiori appassiti o dai colori meno belli, foglie afflosciate verso il basso o con delle macchie.
  • Usate l’olfatto: quando una pianta soffre può emanare un odore spiacevole.

Per aiutarci a mantenere idratate le nostre piante, in commercio esistono diversi sistemi di irrigazione, utili per combattere la siccità e sopperire al maggiore fabbisogno di acqua, e che costituiscono un’ottima soluzione anche quando dobbiamo assentarci da casa per un periodo di tempo più o meno lungo, per vacanza o motivi di lavoro.

In questa piccola guida ci concentreremo sulle piante in vaso e vi consiglieremo i migliori sistemi di irrigazione per mantenerle belle e idratate.

Sistemi di irrigazione piante in vaso

I migliori sistemi per l’irrigazione delle piante in vaso

Durante la stagione estiva, le piante in vaso necessitano di più attenzioni: a differenza di quelle in giardino, infatti, le piante d’appartamento non possono attingere alle risorse del sottosuolo con le loro radici, per cui la loro esigenza di acqua è maggiore.

Prima di passare ad elencarvi i più efficaci sistemi di irrigazione, vi ricordiamo che in questo articolo trovate una serie di consigli utili per innaffiare nel modo giusto. 
Ve ne ricordiamo alcuni. 

  • Scegliete di innaffiare nel tardo pomeriggio: consentirà alle piante di beneficiare a lungo dell’acqua, durante la sera e per tutta la notte.
  • Anche dopo un acquazzone, controllate che non sia necessario irrigare di nuovo: spesso l’acqua piovana può non essere sufficiente o non riuscire a penetrare nel terreno a causa di un fogliame folto.
  • Se dovete partire per qualche giorno, lasciate vicino alle piante dei recipienti pieni d’acqua: evaporando, manterrà l’ambiente umido.
  • Preferite irrigazioni abbondanti e distanziate per le piante in vasi grandi e innaffiate invece frequentemente quelle in vasi piccoli, dove l’evaporazione è molto alta e la terra asciuga in poche ore, specialmente in estate e se esposte al sole.
  • Fate la pacciamatura: per ridurre l'evaporazione, ricoprite la terra con uno strato di torba. Per aumentare l'assorbimento dell'acqua, potete anche utilizzare un terriccio speciale, composto di fibra di noce di cocco.

Ma quali sono i metodi più efficaci per l’irrigazione delle piante in vaso?

Esistono parecchi modi per dissetare le nostre piante, la maggior parte dei quali semplici ed economici.

Disseta-piante gel 

Sistemi di irrigazioni piante in vaso - disseta piante gel

Si tratta di prodotti a base d’acqua e cellulosa a graduale e continuo rilascio. Le fibre di cellulosa trattengono l'acqua per poi cederla lentamente quando il prodotto entra in contatto col terreno. Idratano la pianta per un periodo di circa 20-30 giorni. Se il diametro del vaso è maggiore di 25 cm, meglio utilizzarne due confezioni.

IL CONSIGLIO DI BIA: il disseta-piante gel pocket 220 ml, che trovate sul nostro sito web.

Bottiglia rovesciata 

È uno dei cosiddetti “rimedi della nonna”. Prendete una bottiglia di plastica e praticate un foro non troppo grande nel tappo, poi riempitela d’acqua e mettetela a testa in giù nel terreno.
È un sistema efficace, facile ed economico che potete fare con le bottiglie di plastica che avete in casa.


Acqua complessata 

Sistemi di irrigazione piante in vaso - acqua complessata

A proposito di bottiglie rovesciate, in commercio trovate prodotti già imbottigliati e completi: si tratta della cosiddetta acqua complessata, costituita da fibre naturali di cellulosa e arricchita con sostanze nutritive, che variano a seconda del tipo di pianta. Seguendo le istruzioni presenti sulla confezione, vi basterà inserire la bottiglia capovolta nel terreno o semplicemente versarne il contenuto come in una normale annaffiatura.

L’acqua complessata è pensata anche per ovviare al problema dei ristagni idrici, che farebbero marcire le radici della pianta e, soprattutto d’estate, causano il proliferare delle zanzare: la densità di questo prodotto evita all'acqua di fuoriuscire subito dal sottovaso.
In questo modo riduce sensibilmente l'evaporazione e permette alla pianta di assorbire bene tutti i principi nutritivi.

IL CONSIGLIO DI BIA: IRRI-GÒ Classico, IRRI-GÒ Plus per piante verdi e IRRI-GÒ Plus per piante fiorite, che trovate sul nostro sito web. 
 

Puntale 

Sistemi di irrigazione piante in vaso - puntale

È un sistema di irrigazione regolabile in base alle esigenze specifiche della pianta e ha il grande vantaggio di non prevedere l'uso dell'energia elettrica. Va inserito da un lato nella bottiglia di plastica piena d'acqua e dall'altro nel terreno. Rilascia l'acqua goccia a goccia per 24 ore su 24 e, a seconda della regolazione prescelta, garantisce l'annaffiatura per un periodo di tempo che può arrivare fino a 45 giorni.

IL CONSIGLIO DI BIA: il disseta piante Tekno singolo e il disseta piante Tekno Poker, che trovate sul nostro sito web. 

 

Irrigazione a goccia 

Sistemi di irrigazione piante in vaso - Kit irrigazione a goccia

Se avete tante piante da innaffiare, una soluzione adeguata alle vostre esigenze è un impianto d’irrigazione a goccia.
Si tratta di un sistema più sofisticato di quelli visti finora, ma comunque di semplice utilizzo e che comporta dei vantaggi:

  • è dotato di una centralina per l’irrigazione programmabile e a energia solare che consente di stabilire automaticamente e in maniera personalizzata la quantità e la frequenza delle irrigazioni giornaliere;
  • il flusso è costante e preciso;
  • i gocciolatori sono regolabili, per dosare la giusta quantità d’acqua in funzione delle diverse caratteristiche e necessità delle piante e del terreno.

    IL CONSIGLIO DI BIA: impianto di irrigazione a goccia Claber Aqua-Magic System, che trovate sul nostro sito web, insieme al suo serbatoio pieghevole.

     

    Bene, ora le vostre piantine non hanno più motivo di temere la siccità e siamo sicuri che grazie a questi sistemi di irrigazione rimarranno belle e idratate per tutta l'estate.


    Lascia un commento

    Attenzione! I Commenti verranno valutati prima di essere approvati e pubblicati