Bird feeding: come nutrire gli uccelli selvatici tutto l'anno

Autunno, inverno, primavera, estate: ecco come variare il cibo per gli uccelli selvatici, in base alle stagioni dell'anno.

Vi abbiamo già parlato del bird feeding, un'attività, molto diffusa nel nord Europa, che negli ultimi anni ha preso piede anche da noi.

In breve, questa pratica consiste nel ricreare nel nostro spazio verde un habitat naturale per gli uccelli selvatici, fornendo loro così un luogo sicuro dove fare il nido, oltre ad acqua e cibo, che potrebbero avere difficoltà a reperire da soli a causa dell'eccessiva urbanizzazione.

Ma che cosa mangiano gli uccelli selvatici? Una volta che si decide di praticare il bird feeding, è molto importante sapere che le esigenze alimentari degli uccellini selvatici variano a seconda dei diversi periodi dell'anno.

Bird feeding per principianti: che mangime scegliere

Cosa mangiano gli uccelli selvatici? 

Partendo dai granivori, le nostre dispense sono piene di alimenti di cui questi volatili sono ghiotti: frutta secca, uvetta, frutta fresca, mais, fiocchi di cereali...
In commercio, inoltre, si possono trovare mangimi specifici, soprattutto mix di semi di vario tipo,  importantissimi per il loro benessere: girasole, miglio, canapa, lino, avena.

Non bisogna dimenticare però gli uccellini insettivori, per i quali esistono mangimi arricchiti con insetti e piccoli vermi.

In ogni caso, quando disponiamo il cibo nel nostro giardino, è importante garantire sempre una certa varietà.

Dove va posizionato il cibo?

Per capire come posizionare il cibo e quali siano le mangiatoie che più fanno al caso vostro, potete consultare questa pratica guida al bird feeding.

La modalità più efficace, in ogni caso, è quella di inserire il cibo in un apposito dispenser e appenderlo al ramo di un albero: così facendo sarà al sicuro da altri animali, che potrebbero mangiarlo (come ad esempio i roditori) e permetteremo agli uccellini di gustare il loro pranzetto in tranquillità, al riparo dagli agguati dei predatori.

 

Ma qual è il cibo giusto da distribuire agli uccelli selvatici, nei diversi periodi dell'anno? Ecco un menu 4 stagioni che soddisferà pienamente i nostri piccoli amici!

Quale mangime per gli uccelli selvatici in autunno?

AUTUNNO: chi parte e chi resta

In questo periodo è importante nutrire sia gli uccelli migratori, che avranno bisogno di molte energie per il lungo volo verso Sud, sia quelli che resteranno nei paraggi, per prepararli al freddo che sta per arrivare. 

Tutti pazzi per le arachidi!

Le arachidi sono un ottimo alimento per l'inizio dell'autunno e gli uccellini ne sono golosissimi.

In commercio potete trovarle sia semplici, già sgusciate, che sotto forma di cilindro: in quest'ultimo caso si tratta di un composto molto nutriente, a base di arachidi e grasso vegetale e spesso arricchito con vermi, frutti di bosco e insetti.

Semi di girasole e semi di niger

Se volete popolare il vostro giardino di bellissimi pettirossi quest'accoppiata di semi è quello che fa per voi: ne vanno matti! E come loro, anche fringuelli, cince e storni.

In generale, questi due semi sono un'ottima combinazione di energia e nutrimento.
 
I signori gradiscono qualche vermetto?

Per accontentare altri tipi di uccelli selvatici, provate ad aggiungere alcuni vermi della farina: arriveranno anche scriccioli e tordi!

Bird feeding: il cibo giusto per gli uccellini in inverno

INVERNO, parola d'ordine: sopravvivenza!

È la stagione più critica: le temperature precipitano, la natura va in letargo e la ricerca del cibo si fa davvero difficile.

Durante i mesi freddi per gli uccelli selvatici è importante fare il pieno di calorie, per mantenere la giusta temperatura corporea.

Niente paura, abbiamo un'arma segreta: le palle di grasso!

Un alimento molto gradito agli uccellini, soprattutto nei mesi freddi, perché molto calorico ed energetico. In rete si trovano varie ricette per fare le palle di grasso a casa, molto facili e divertenti, soprattutto per i bambini.

Altrimenti potete comodamente comprarle nel nostro shop online! ;)
Sono una vera prelibatezza e i vostri piccoli amici ve ne saranno molto grati!

 Come nutrire gli uccelli selvatici in primavera

PRIMAVERA: la stagione degli amori!

Per gli uccelli selvatici i primi tepori di marzo sono un periodo molto intenso e competitivo: sfidarsi per conquistare un partner, costruire il nido e covare le uova, richiedono molta energia.

Semini

Quello che vi vuole è un mix di semi di alta qualità (mais, avena, semi di lino, canapa, miglio), perfetto per attirare tutti i tipi di uccelli e sostenerli dopo un inverno rigido.

Frutta

Frutti di bosco, pezzetti di banana, uva e uvetta sono alimenti particolarmente adatti a questo periodo dell'anno.

Un'unica attenzione: assicuratevi che la mangiatoia venga pulita regolarmente, per evitare che il cibo si guasti nelle prime giornate insolitamente calde.

Ma non dimentichiamoci dei vermi! 

Sostanziosi e gustosi, sono la soluzione migliore in questo periodo dell'anno, in cui molti uccelli hanno bisogno di un po' più di sostentamento.

Anche d'estate è bene scegliere il cibo giusto per gli uccellini selvatici

ESTATE: nuovi nati crescono

È convinzione comune che nutrire gli uccelli anche in estate li renda pigri, in un periodo in cui la natura fornisce già loro tutto ciò di cui hanno bisogno.

In realtà, le mangiatoie che noi prepariamo non sostituiscono per intero la loro alimentazione quotidiana ma sono solo un'integrazione alla dieta, soprattutto nei centri urbani in cui le aree verdi scarseggiano. 

Tutti i tipi di semi sono adatti per l'alimentazione estiva e, in generale, è meglio evitare prodotti a base di grasso, perché possono diventare rancidi a causa del caldo e causare danni agli uccelli.

E per i più piccoli?

Non dimenticate che in questo periodo i nidi sono pieni di nuovi nati da sfamare!
Per loro l'ideale sono i vermi della farina, vivi o essiccati e mischiati ai semi.
 
Anche le arachidi tornano nel periodo estivo nell'alimentazione degli uccelli: attenzione però a spezzettarle bene, per evitare che i piccoli si soffochino con pezzi troppo grossi.

 

Bene, appassionati di bird feeding, ora l'alimentazione degli uccelli selvatici non ha più segreti per voi! Se invece siete dei principianti, non dimenticate il nostro starter kit, con tutte le indicazioni di cui avete bisogno per cominciare questa bellissima avventura.

Il bird feeding è una vera passione per chi ama la natura

Ma ricordate: il bird feeding è un impegno serio!

Una volta che avrete creato un bird garden, abituando gli uccellini a trovare il cibo nel vostro giardino, smettere di colpo li metterebbe in seria difficoltà, perciò cercate di mantenere in attività il vostro piccolo “ristorante”, almeno nei mesi invernali.

 


Lascia un Commento

Attenzione! I Commenti verranno valutati prima di essere approvati e pubblicati